Ringraziamenti

Sono le 07:43 dell’8 Giugno 2009 e finalmente sappiamo com’è andata alle Europee 2009.

Com’era facilmente prevedibile, Sinistra e Libertà NON è riuscita a superare la soglia del 4% e quindi nessuno dei suoi candidati, me incluso, potrà accedere al parlamento europeo. Nessuna sorpresa da questo punto di vista.

In compenso, come immaginavo, il traffico sui nostri siti è cresciuto in maniera vistosa, segno che il nostro messaggiò è arrivato là dove non avrebbe mai potuto arrivare in altro modo.

Non sono ancora disponibili i dati sulle preferenze e quindi non è possibile sapere come sono andato io, a livello personale. Francamente, non credo di aver raccolto grandi consensi.

Viceversa, i Pirati svedesi hanno ottenuto uno spettacolare 7,4% e riusciranno a portare due deputati al Parlamento Europeo.

Potremmo star qui a discutere a lungo dei risultati (e lo faremo) ma in questo momento mi sembra più importante fare altro.

Prima di tutto vorrei ringraziare di cuore tutti coloro che hanno lavorato duramente in questi due mesi per questa campagna elettorale. Per alcuni è doveroso un ringraziamento personale.

Vorrei ringraziare Gennaro Migliore per avermi (ed averci) dato questa possibilità. Tra l’altro, Gennaro è stato una piacevolissima scoperta sul piano umano. Era parecchio tempo che non incontravo una persona intelligente, colta e sensibile come lui. Spero che rimarremo amici anche in futuro.

Vorrei ringraziare Stefano Bocconetti che ha lavorato durissimamente per questa campagna, investendo in essa una grande quantità di speranze, di energie e di risorse personali. Stefano è una persona di notevole capacità tecnica (è un giornalista di lungo corso) e politica e mi sarebbe piaciuto portarlo con me a Bruxelles.

Vorrei ringraziare Athos Gualazzi, vecchio compagno di queste battaglie, sempre in prima linea e sempre pronto a confortarci quando la depressione ci colpisce.

Vorrei ringraziare Carlo Brovelli, l’intero gruppo di Sinistra per Ravenna, i ragazzi dell’ARCI di Genova capitanati da Laura Testoni e da Mariuccia, i ragazzi dell’ARCI di Firenze e, in particolare, Leonardo Maccari. Vorrei ringraziare anche Thilo Besancon, Pasqualina Napolitano, Pasquale del CSA “Zona Bandita” di Venezia e molte altre persone che ci hanno aiutato di cuore in questa avventura. Vorrei ringraziare alcuni vecchi amici come Marco Scialdone, Luca Sartoni, Arturo Di Corinto e molti altri che ci seguono da tempo. Tutti loro sono stati una piacevole ed inattesa sorpresa. Non credevo che in un paese fascista come l’Italia attuale potessero ancora esistere persone intelligenti, sensibili e coraggiose come loro.

Vorrei anche ringraziare Umberto Guidoni e Roberto Musacchio, europarlamemtari uscenti e con i quali abbiamo subito stabilito un rapporto di amicizia e di collaborazione. Vorrei ringraziare Roberta, Elisa ed Edoardo, che fanno parte dei loro staff e che ci hanno aiutato in questa occasione.

Vorrei ringraziare Beatrice Giavazzi che si è fatta carico della organizzazione della campagna.

Vorrei ringraziare tutti coloro che hanno partecipato ai nostri incontri e tutti coloro che hanno partecipato alla discussione ed alla campagna elettorale in rete.

Vorrei ringraziare Piero Sansonetti, Direttore de “L’altro” online, per avermi concesso uno spazio sul suo giornale, RedTV per averci intervistato e vorrei ringraziare i molti altri giornalisti che si sono coraggiosamente interessati alla nostra battaglia.

Invece, NON vorrei ringraziare le TV nazionali italiane, nessuna delle quali si è degnata di dedicarci uno spazio.

Comunque sia andata, è stata un’avventura che valeva la pena vivere.

Alessandro Bottoni

alessandro.bottoni@infinito.it

www.alessandrobottoni.it

Annunci

~ di ilprogettoarancione su 8 giugno 2009.

6 Risposte to “Ringraziamenti”

  1. E noi (io in questo caso) da semplice elettore e sostenitore delle tue/nostre battaglie ti ringrazio per averci messo il tempo la professionalità e la “faccia” in un tentativo davvero coraggioso di portare le problematiche ed i rischi alla neutralità della rete (e non solo) all’attenzione della politica, Gianfranco.
    PS: Per qualsiasi altra presente e futura iniziativa e campagna su questi argomenti non mancherò di sostenerti, byez ;)

  2. Mi dispiace per come è andata… la tua vittoria avrebbe potuto rappresentare molto per i sostenitori delle libertà digitali in generale….

    Mi dispiace solamente che il mio paese non abbia la minima sensibilità verso i temi a me tanto cari….

    Unico dubbio e quello di chiedersi perchè non fare come i “pirati” del nord europa, provando a formare, partendo dal basso, un movimento politico svincolato da simboli che in italia sono molto compromessi (vs. sinistra). Ma è solo una idea delle mie…

    • Ciao Axjslack,
      la ragione per cui non ci siamo mai presentati con un nostro partito è che, come si è ben visto in questa occasione, non ne abbiamo la forza. Ci vogliono 150.000 firme. Noi disponiamo solo di 820 sostenitori. Tutto qui.

  3. Mi dispiace per il risultato… eri il candidato giusto nella lista giusta.

  4. se i dati (provvisori) sulle preferenze saranno confermati (820), posso dire che son molto deludenti; mi aspettavo e si poteva fare molto meglio.
    La prossima volta (spero che ci sarà una prossima volta, e che sarà sempre con S&L) dovremo prenderci più per tempo, dovremo sfruttare la rete (come dovremmo saper fare bene) e soprattutto dovremo crederci; la Svezia è lì a dimostrarci che è possibile.

    A proposito, qualcuno conosce le loro esperienze?

    • Ciao Piero,
      siamo in contatto con il Partito Pirata svedese e con diversi altri Partiti Pirata sparsi in tutto il mondo da almeno un paio d’anni. Conosciamo bene le loro esperienze e loro conoscono bene noi. Abbiamo anche organizzato diverse manifestazioni insieme, le ultime delle quali in campagna elettorale a Roma ed a Venezia.

      Cerchiamo di fare qualcosa di utile dal 2005/2006 ma il problema è sempre lo stesso: per presentarsi alle elezioni occorrono 150.000 firme mentre noi disponiamo, come si è visto, di soli 820 supporters. Questa volta abbiamo usufruito dell’ospitalità di Sinistra e Libertà ma non credo che si ripeterà una eseprienza simile.

      Ciao

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: